HOME PAGE   FEDERAZIONE   SEDE   SOCIETA'   ARBITRI   ASSEMBLEA   COORDINATE BANCARIE   DOCUMENTI   ASSICURAZIONE   RISULTATI   BANDI   CALENDARIO   STORIA   BARCHE   RICHIESTA IMBARCAZIONI   GALLERIA FOTOGRAFICA   PROTAGONISTI   CLASSIFICA   ANNUNCI   NEWS ED EVENTI   LINKS   NEWSLETTERS  
Giovedì, 27 Aprile 2017
F.I.C.S.F. WEB SITE: NEWS ED EVENTI indietro
Clara Lusardi, Un episodio increscioso
Spett. Presidente FICSFDr. Narcisio Gobbi
Le chiedo gentilmente di rendere pubblica sul sito FICSF questa mia lettera

Sono la mamma di tre ragazzi “canottieri”, che dividono il loro tempo tra impegno scolastico e sport con, ovviamente, mia grande soddisfazione perché incanalare le energie dei figli verso scelte di vita sane e costruttive è sicuramente il desiderio di ogni mamma.
Come tutti i genitori che lavorano è per me un grande impegno seguire i figli nella loro passione sportiva e per tutta estate divisa tra turni in ospedale, reperibilità con notti insonni , ho quasi sempre affrontato gli oltre 150 km domenicali per essere presente alle loro gare.
Lo sport, al di la della sana competizione, crea gruppo ed amicizie ed è bello vedere i ragazzi avversari in gara e compagni di gioco fuori,soprattutto i più piccoli; è anche giusto e di crescita vedere sanzionati dai giudici gli atteggiamenti ed i comportamenti scorretti dei ragazzini più esuberanti perché lo sport deve essere anche correttezza educazione e disciplina.

Perché tale premessa?
Perché domenica, giornata di gran festa in quanto ai campionati Italiani si raccolgono i frutti di un’intera stagione di fatiche, ho assistito, e come me tanti altri genitori e purtroppo anche atleti, ad un episodio veramente increscioso ed incivile, soprattutto perché commesso da un adulto ed ancora peggio da un allenatore, splendido esempio per i nostri figli !!
L’allenatore in questione, che ovviamente non nomino, ha attraversato il prato antistante il campo di gara, zona arrivo, correndo con i due medi alzati ed urlando a squarciagola “tie… tie”… rivolti ovviamente ad una società avversaria battuta nello sprint finale .
Alle nostre pacate rimostranze di mamme che apostrofavano “bell’esempio per i ragazzi”, ci urlava uno splendido “va fan…..” rissa conseguente degli adulti presenti con intervento della pubblica sicurezza…..;le lascio immaginare qual è stato lo spirito con cui io, come molti altri , abbiamo seguito il resto della manifestazione.
Non so se siano previsti provvedimenti disciplinari per questo episodio però credo che l “allenatore” se così lo si può definire, dovrebbe almeno manifestare pubbliche scuse per il suo comportamento antisportivo ed altamente diseducativo sia nei confronti del pubblico che degli atleti e penso anche della sua stessa società.
L’agonismo e le rivalità sono giusti e sani in gara tra gli atleti, dove vengono premiate capacità, tenacia e, perché no, anche un pizzico di fortuna, ma non devono esistere atteggiamenti di rivalità, di tifo violento e di competizione insana al di fuori del campo di gara, addirittura tra i non atleti.

Clara Lusardi

Gentile Signora Lusardi,
la ringrazio per la sua lettera e soprattutto per la passione e l'impegno che dimostra nei confronti del nostro sport.
Purtroppo questa edizione dei Campionati italiani non è stata molto felice sotto gli aspetti della sportività, così come era invece accaduto nelle edizioni precedenti.
Bisognerebbe che gli adulti prendessero esempio dai ragazzi. Infatti le racconto un episodio al quale ho assistito personalmente. In attesa della premiazione della gara singolo cadetti maschile, terminata con una vittoria sul filo di lana, il secondo arrivato si è avvicinato al vincitore ed ha esclamato "però è stata una bella gara". Ecco come vede questa frase è l'esatto contrario del fatto da Lei descritto. Non ho assistito all'episodio da Lei descritto, mi informerò presso i vari addetti ai lavori per meglio approfondire l'argomento.
Come vede la mia risposta è in copia al nostro addetto stampa al quale chiedo di pubblicare la lettera da Lei inviata sul nostro sito.
Mi farebbe inoltre piacere incontrarla alla prossima occasione, nel frattempo la prego di ricevere i miei più cordiali saluti.

Narcisio Gobbi
  ::ARCHIVIO::
Corgeno in grande forma ad Angera
La società del presidente Giovanni Marchettini fa man bassa di trofei aggiudicandosi sia la classifica generale sia quelle di specialità Jole ed Elba.
(26-04-2017)
Domenica 21 maggio l'Interregionale Jole-Elba a Germignaga
Domenica 21 maggio si svolgerà la tradizionale regata interregionale di Germignaga con organizzazione a cura della Canottieri Germignaga.
(25-04-2017)
Domenica 14 maggio la zonale Jole-Elba a Laglio
La regata si svolge con la collaborazione del Banco Credito Cooperativo di Lezzeno e il patrocinio dell'Autorità di Bacino del Lario e dei laghi minori.
(25-04-2017)
VIP domenica 7 maggio a Clusane d'Iseo
Sono i Giovani Vogatori Clusanesi a ospitare domenica 7 maggio la regata interregionale VIP.
(24-04-2017)
Ottimo avvio per la Voga in Piedi a Gardone Riviera
Inizia alla grande la stagione sportiva 2017 per la Voga in Piedi: una splendida giornata ha incorniciato la prima gara interregionale per la VIP svoltasi oggi a Gardone Riviera.
(23-04-2017)
Rinviata l'Interregionale di Chiavari
Niente da fare oggi per le società ritrovatesi a Chiavari per partecipare alla regata interregionale Jole-Elba. Le brutte condizioni del mare spingono la giuria, in accordo con la LNI Chiavari e Lavagna, a rinviare l'evento.
(23-04-2017)
Angera: le iscrizioni e gli ordini di partenza
Sono 187 gli equipaggi iscritti all'Interregionale Jole-Elba di Angera, a cura della De Bastiani.
(23-04-2017)
Corso in Diritto Sportivo e Penale dello Sport
L’Università degli Studi di Genova (UNIGE), Dip. Di Giurisprudenza, ha attivato il Corso di perfezionamento in “DIRITTO SPORTIVO E PENALE DELLO SPORT” (Direttore Prof. P. Pisa).
(21-04-2017)
Interregionale VIP 7,50 a Gardone Riviera: le iscrizioni
Undici società, in rappresentanza di 48 equipaggi, gareggiano domenica a Gardone Riviera (BS) per la prima regata interregionale del 2017.
(21-04-2017)
Scrivi a questo indirizzo per inviarci i tuoi suggerimenti: ufficiostampa@ficsf.it
Copyright © 2017 F.I.C.S.F. Federazione Italiana Canottaggio Sedile Fisso - C.F.: 95007090103 Engineered by Zenazone s.n.c.