HOME PAGE   FEDERAZIONE   SEDE   SOCIETA'   ARBITRI   ASSEMBLEA   COORDINATE BANCARIE   DOCUMENTI   ASSICURAZIONE   RISULTATI   BANDI   CALENDARIO   STORIA   BARCHE   RICHIESTA IMBARCAZIONI   GALLERIA FOTOGRAFICA   PROTAGONISTI   CLASSIFICA   ANNUNCI   NEWS ED EVENTI   LINKS   NEWSLETTERS  
Martedì, 27 Giugno 2017
F.I.C.S.F. WEB SITE: NEWS ED EVENTI indietro
Palio Elbano: inarrestabili Padulella e Porto Azzurro
Il quarto appuntamento del campionato remiero è andato in scena in un’atmosfera tutt’altro che estiva: il teso vento di maestrale ha abbassato notevolmente la temperatura ed ha rallentato  tutti gli equipaggi impegnati nella manifestazione.
Poche novità riguardo la composizione degli equipaggi in gara: nella Padulella femminile, Daniele Boggio schiera Pieruzzini al posto di Vitaliano e Davide Boggio al posto di Kora Knauer al timone. Ritroviamo poi alla guida dell’armo biancoverde di Graziano Miliani, la “topolina” Jessica Braschi.
L’unica (brutta) novità in campo maschile è l’assenza dello sfortunato equipaggio juniores del G.S. Barbera: gli infortuni di Manzi e Santinelli costringono infatti Michele Melis a lasciare la barca a terra per questa quarta tappa. Un gran peccato visti i recenti risultati di questi giovani vogatori. Data l’assenza dei portoferraiesi, non si rendono necessarie le batterie e si disputano direttamente le due finali.
Come di consueto, vanno prima in scena le ragazze.
Questa volta è possibile azzardare un pronostico: le atlete di Lambruschi hanno impressionato nell’ultima tappa e partono sicuramente come favorite.
L’allineamento degli equipaggi femminili è tutt’altro che semplice: il forte vento rende difficilissimo gestire le imbarcazioni e persino un arbitro del calibro di Marco Cuttica, ci mette diversi minuti prima di ottenere un risultato soddisfacente.
Nonostante le difficoltà del caso, però, alla fine le prue si sovrappongono e si può partire.
Porto Azzurro non si smentisce e (con un pò di furbizia) parte di nuovo in testa imponendo alle avversarie un ritmo più che sostenuto. Poco distanti si trovano Guardiola e Padulella che, come sempre, tentano di contenere le esplosive “Tartarughine”. Dopo la prima tornata il tentativo delle inseguitrici sembra riuscire: alla virata il distacco tra le tre imbarcazioni è veramente ridotto all’osso e la gara si preannuncia entusiasmante.
Gli armi si gettano a capofitto nel secondo lato ed ognuno di loro sembra deciso a prendere il comando; tutti e tre i capovoga guidano le compagne con ritmi veramente notevoli, ma ancora una volta è Rossi a salire in cattedra: arrivati al secondo giro le longonesi precedono la Padulella di mezza imbarcazione e la Guardiola di circa sei metri. Durante la manovra le biancorosse di Boggio sono chiaramente in difficoltà e perdono visibilmente terreno nei confronti di entrambe le avversarie; mentre la compagine biancoceleste riparte con rinnovata energia.
Guardiola e Padulella danno sfoggio di una buona tecnica e dimostrano di saper gestire la fatica, sgomitando fianco a fianco per tutto il terzo lato e sfoderando due ottime prestazioni. Nonostante questo, però, non riescono a stare dietro al fantastico quartetto di testa: le ragazze di Lambruschi sfoggiano uno stato di forma veramente impressionante e si guadagnano un ragguardevole distacco conducendo la terza tornata come fosse la prima.
All’ultima virata, la gara è ormai in mano alle longonesi, che girano in testa seguite nell’ordine da Padulella e Guardiola.
Il quarto lato è buonissimo per tutti e tre gli equipaggi che dimostrano, ancora una volta, quanto sia alto il livello tecnico ed atletico del nostro campionato femminile: sono impressionanti la forza e la determinazione con cui Rossi conduce le compagne alla terza vittoria consecutiva; come notevole è anche la gestione di gara della biancorossa Paglia che, sul serrate, riesce a contenere di circa mezza imbarcazione una “super” Claudia Palmieri, che lancia l’imbarcazione procchiese in un recupero che ha veramente dell’incredibile.
Primo, dunque, il Porto Azzurro, seguito da Padulella, Guardiola, Rio Marina e Marciana Marina.
Mentre le ragazze ritornano in spiaggia, si presentano alla partenza gli armi maschili.
Stavolta Cuttica trova maggior collaborazione da parte degli equipaggi e non ci mette molto al allineare gli scafi e ad aprire le danze.
Al via, tre delle sei imbarcazioni si staccano subito dal gruppo portandosi al comando praticamente in linea. Lega navale, Club del mare e Padulella sfoggiano tutte un ottimo e lottano fianco a fianco per tutto il primo tratto.
Alla virata, Padulella e Lega navale girano in testa praticamente all’unisono, precedendo di circa un’imbarcazione l’equipaggio di casa.
Nel secondo lato entrambe le compagini portoferraiesi cercano di prendere il comando e nessuno dei due mostra il minimo segno di cedimento, mentre il Club del mare li incalza da distanza ravvicinata.
Nonostante la resistenza di Bellosi e compagni, al secondo giro l’equipaggio di Lambardi ha guadagnato un buon margine di vantaggio ed inizia a virare in solitaria seguito nell’ordine dalla Lega navale e dal Club del mare.
La terza tornata è dominata nettamente dai biancorossi, che alzano ancora il ritmo dei colpi e conquistano un vantaggio più che rassicurante. Intanto la Lega navale difende la seconda posizione con grande tecnica ed esperienza, neutralizzando ogni tentativo di rimonta di Pizzolante e compagni, che proprio non riescono nel sorpasso.
Al terzo ed ultimo giro, Padulella vira in solitaria seguita dalla Lega navale che ha consolidato il vantaggio sul Club del mare e lo precede di più di un’imbarcazione. È proprio in occasione di quest’ultima manovra che arriva il colpo di scena: l’equipaggio campese esegue una virata non regolamentare ed è costretto a ripeterla, perdendo in questo modo la possibilità di un recupero in extremis sugli avversari portoferraiesi.
Quarta vasca più rilassata, dunque, per Padulella e Lega navale che vanno ad occupare rispettivamente la prima e la seconda posizione, portando entrambi a termine un ottima prestazione.
Indietro di qualche metro, il Club del mare prova con grande determinazione a rimediare all’errore commesso e ad agguantare la terza posizione limitando i danni. Con un ritmo forsennato, i ragazzi di De Luca riescono facilmente a lasciarsi alle spalle sia l’equipaggio riese che quello longonese; ma poi devono arrendersi ai “Frustoni marinesi” di Giampiero Uglietta che, apparsi in grande crescita, (e complice anche il giro di boa mancato dagli avversari) conquistano il loro primo podio, chiudendo nettamente in terza posizione.
Solo quarto, dunque, il Club del mare; quinto il C.V. Riomarinesi e sesto l’equipaggio juniores del Porto Azzurro.

La classifica femminile invece rimane invariata, con Porto azzurro che allunga sulle rivali ed è più vicino che mai alla conquista del suo primo campionato.
La prossima tappa sarà probabilmente decisiva e si svolgerà domenica 4 luglio nelle acque antistanti la spiaggia della Padulella. Gara, questa, dal fascino particolare dato che la società di casa ha riportato una solo sconfitta negli ultimi 19 anni. Questa è anche l’ultima occasione di riscossa per le ragazze di Boggio che, se nuovamente sconfitte, difficilmente potranno bissare il successo dell’anno passato.
In attesa di questo nuovo appassionante duello, l’appuntamento con i remi è domenica prossima di fronte alla spiaggia delle Ghiaie in occasione della manifestazione “Marelba”. Gli atleti si esibiranno in un particolare tipo di gara ad eliminazione diretta, che premierà l’equipaggio più veloce sulla breve distanza.

Giacomo Bigio
  ::ARCHIVIO::
“Sia e Voga” in Sardegna sabato 22 luglio
Le iscrizioni alle varie gare devono pervenire entro il 20 luglio 2017 nella sede della Marina presso il bar di compai giuanni (via dei lidi n°11).
(26-06-2017)
A Pallanza i leader sono Porto Ceresio e Corgeno
Si è svolta la regata interregionale con la partecipazione di 87 equipaggi in forza a 12 società.
(26-06-2017)
Rinviata la zonale di Blevio
La gara di Blevio, a causa del maltempo, è stata rinviata a domenica 23 luglio. Nei prossimi giorni sarà pubblicato il bando aggiornato
(25-06-2017)
Rinviata la seconda prova del Palio del Tigullio
A causa delle non ottimali condizioni meteo marine, la LNI Chiavari e Lavagna comunica il rinvio a data da definirsi della seconda prova del Palio Marinaro del Tigullio.
(25-06-2017)
Nuova data per la festa del Canottaggio per Tutti
La Canottaggio per Tutti informa che la tradizionale festa estiva, a conclusione dell'anno di corsi di voga per ragazzi disabili, si svolgerà sabato 22 luglio sempre a Osiglia.
(23-06-2017)
Tutto pronto a Chiavari per la seconda prova del Palio del Tigullio
Grande attesa a Chiavari per la seconda tappa del Palio Marinaro del Tigullio.
(23-06-2017)
Equipaggi iscritti al Palio Remiero del Lario
Pubblichiamo l'elenco degli equipaggi iscritti al Palio Remiero del Lario, valevole come "Trofeo Renzo e Lucia".
(23-06-2017)
Le iscrizioni e gli ordini partenza per la zonale di Blevio
Sono 92 gli equipaggi iscritti alla regata zonale di Blevio, a cura dell'Aurora e in programma domenica prossima a partire dalle 9:30.
(23-06-2017)
A Vernazzola brillano Gianni Figari e Urania
Due successi per la Società Remiera Gianni Figari, vincitrice anche del Trofeo abbinato alla classifica generale, e uno per il Club Sportivo Urania.
(25-06-2017)
Scrivi a questo indirizzo per inviarci i tuoi suggerimenti: ufficiostampa@ficsf.it
Copyright © 2017 F.I.C.S.F. Federazione Italiana Canottaggio Sedile Fisso - C.F.: 95007090103 Engineered by Zenazone s.n.c.