HOME PAGE   FEDERAZIONE   SEDE   SOCIETA'   ARBITRI   ASSEMBLEA   COORDINATE BANCARIE   DOCUMENTI   ASSICURAZIONE   RISULTATI   BANDI   CALENDARIO   STORIA   BARCHE   RICHIESTA IMBARCAZIONI   GALLERIA FOTOGRAFICA   PROTAGONISTI   CLASSIFICA   ANNUNCI   NEWS ED EVENTI   LINKS   NEWSLETTERS  
Domenica, 23 Luglio 2017
F.I.C.S.F. WEB SITE: NEWS ED EVENTI indietro
Marta Piantoni, Quel pomeriggio in barca con il nonno...
Marta Piantoni ed il suo amore per il canottaggio a sedile fisso. Una passione di famiglia, trasmessa dal fratello, e, mese dopo mese ed anno dopo anno, un percorso di crescita sportiva che la conduce a vincere un bellissimo titolo italiano nel doppio Ragazze ed un bronzo a livello Juniores insieme a Debora Gandola e con i colori della Falco Rupe Nesso.

“Mi sono avvicinata al canottaggio due anni fa, grazie a mio fratello, che ha iniziato prima di me e, seguendolo nelle sue gare, mi sono incuriosita molto. Poi, un pomeriggio, mio nonno mi ha portato a fare un giro sulla sua barchetta a remi e mi ha quasi costretta a provare a remare. In quel momento mi sono innamorata di questo sport: forse, se non fosse stato per lui, non avrei mai iniziato”.

Marta spiega cosa ha trovato alla Falco Rupe Nesso.
“La nostra è una piccola società rispetto ad altre, ma diamo comunque il meglio sia noi atleti che gli allenatori e i dirigenti. Cerchiamo di essere sempre presenti a tutte le manifestazioni. Nella società mi hanno subito accolta calorosamente e incoraggiata a dare del mio meglio nonostante all'inizio fossi un po' timorosa di non essere all'altezza”.

La preparazione dei Campionati Italiani.
“E’ incominciata a metà inverno e non ho più smesso fino alla fine. Mi sono impegnata molto perche avevo fiducia nel mio equipaggio, sono stata molto costante e alla fine io e Debora Gandola siamo state premiate. Tra me e lei, c'è un bellissimo rapporto di amicizia che va oltre il legame sportivo. In precedenza, ci eravamo pres una pausa di riflessione. Fortunatamente quest'anno ci siamo avvicinate molto e il rapporto ora è intenso è inevitabile voler bene a Debora”.

I particolari della finale.
“E’ stata una gara molto combattuta e le nostre avversarie erano molto agguerrite. La tensione era alle stelle da tutta la settimana ma quando siamo salite in barca e abbiamo impugnato i remi sono passati tutti i dubbi che ci avevano attanagliate nelle ore precedenti. La nostra partenza è stata abbastanza buona e abbiamo subito conquistato un po' di vantaggio, a meta percorso ho temuto di non farcela ma Debora mi ha dato forza e per fortuna gli ultimi 250 metri sono arrivati in fretta. La reazione di cuore ha prevalso sulla stanchezza e ammetto di non aver remato come si deve alla fine, ma abbiamo raggiunto lo stesso il traguardo in prima posizione”.

Le dediche.
“In primis dedico questo successo alla mia compagna di barca ma poi anche agli allenatori ed alla famiglia che hanno avuto un ruolo importante durante tutta la stagione”.

Il futuro.
“Sarà sempre il sedile fisso perché è un ambiente fantastico. Sto iniziando ad avvicinarmi anche al sedile scorrevole ma so che non sarà un impresa facile fare bene anche qua".

I ringraziamenti.
“Ringrazio soprattutto gli allenatori Cristina, Adriano e Francesco che hanno avuto molta pazienza nel seguirci con costanza ed il presidente Luigi che mi ha sostenuta quando pensavo di non farcela e ha sempre creduto in me fin dalle prime volte che impugnavo i remi . Un esempio? “Stimo molto Daniele Gilardoni per tutti i successi che ha raggiunto e mi piacerebbe tantissimo poter fare quello che ha fatto lui. Conoscerlo di persona è un onore”.

Il tempo libero.
“Lo trascorro con gli amici quando possibile  ma molto del mio tempo è occupato a riposare sul divano. Studio a un liceo che sarebbe poi l'ex istituto magistrale”.
Immagini aggiuntive

Marta e Debora con il presidente Luigi Gaffuri
  ::ARCHIVIO::
Incontro FICSF-società Abruzzo, Molise e Puglia
La delegazione FICSF ha illustrato ai presenti il funzionamento dell'attività federale raccogliendo proposte per una collaborazione sempre maggiore tra Federazione e società.
(22-07-2017)
Sabato la FICSF incontra le società di Abruzzo, Molise e Puglia
La riunione è prevista alle ore 17 in località Sottovento Porto Turistico Marina di San Pietro a Termoli.
(19-07-2017)
Blevio: le iscrizioni e gli ordini di partenza
Sono 89 gli equipaggi iscritti al recupero della regata zonale di Blevio. Ecco gli ordini di partenza
(21-07-2017)
A Lenno Jole, Elba e Lucie!
La Canottieri Tremezzina, in collaborazione con il delegato provinciale Saverio Vaccani, organizza domenica 6 agosto una regata interregionale per Jole Lariana ed Elba, con esibizione esordienti, con abbinamento alla terza prova del Trofeo Renzo e Lucia.
(18-07-2017)
VIP domenica 30 luglio a Cremona
Accreditamento dalle 8:30 alle 9:30, appuntamento curato dal Coordinamento Voga Veneta Cremonese assieme al Circolo Vela Cremona.
(20-07-2017)
Domenica 30 luglio Palio Elbano a Rio Marina
Il Circolo Vogatori Rio Marinesi ospita, domenica 30 luglio a Rio Marina, la seconda prova del Palio Remiero Elbano.
(18-07-2017)
Calendario
Pubblichiamo in allegato tutte le competizione remiere della stagione 2017 aggiornate a oggi 13 luglio 2017.
(28-06-2005)
Ad Arolo si gareggia domenica 13 agosto
In località Sasso Moro, ad Arolo di Leggiuno, si disputerà domenica 13 agosto la regata interregionale Jole/Elba con il patrocinio di Regione Lombardia e Comune di Leggiuno.
(17-07-2017)
Annullate le prove di Chiavari di sabato e domenica prossimi
La premiazione finale il 23 luglio a Zoagli e rievocazione storica a Rapallo ad agosto.
(13-07-2017)
Scrivi a questo indirizzo per inviarci i tuoi suggerimenti: ufficiostampa@ficsf.it
Copyright © 2017 F.I.C.S.F. Federazione Italiana Canottaggio Sedile Fisso - C.F.: 95007090103 Engineered by Zenazone s.n.c.