HOME PAGE   FEDERAZIONE   SEDE   SOCIETA'   ARBITRI   ASSEMBLEA   COORDINATE BANCARIE   DOCUMENTI   ASSICURAZIONE   RISULTATI   BANDI   CALENDARIO   STORIA   BARCHE   RICHIESTA IMBARCAZIONI   GALLERIA FOTOGRAFICA   PROTAGONISTI   CLASSIFICA   ANNUNCI   NEWS ED EVENTI   LINKS   NEWSLETTERS  
Domenica, 23 Aprile 2017
F.I.C.S.F. WEB SITE: NEWS ED EVENTI indietro
Sara Grigoletto: "Campionessa d'Italia grazie a un equipaggio fantastico"
La storia remiera di Sara Grigoletto, riconfermatasi campionessa d'Italia nel Gozzo con i colori della Sportiva Murcarolo, è la storia di una grande passione scoperto con il tempo dopo aver praticato diverse discipline. Inizia otto anni fa, semplicemente come occasione di divertimento, ed è la dimostrazione di come non esista un età precisa per iniziare il canottaggio a sedile fisso. "Mi sono avvicinata al mondo del canottaggio per gioco nel 2007 partecipando ad una regata interforze di gozzi a Rapallo. Io facevo parte dell' equipaggio femminile della Polizia di Stato. La nostra amministrazione, la Polizia, aveva deciso di partecipare alla regata ed affidato l' incarico di formare l' equipaggio alla mia amica e collega Sabrina Crivello, che nel giro di un mese formò ed allenò l' equipaggio vincente di quella regata". Cosi inizia il viaggio di Sara a contatto con la FICSF ma non solo. "Da quel momento l'interesse e la voglia di conoscere questo sport si faceva sempre più stuzzicante ed incalzante.L'anno successivo, su suggerimento di Sabrina, provammo prima il coastal rowing, che valse la medaglia d'argento ai campionati italiani e pian piano entrai sempre più nell'ambiente". Arriva poi il momento della Sportiva Murcarolo. "Feci anche con loro alcune gare di sedile fisso. E' una società semplice, un gruppo di amici sempre ben disposti ad aggiungere un posto a "tavola" nonostante i suoi molti fuoriclasse. E' una società che nonostante le mille avversità date dalla logistica ha affidato la regia ad una grande persona, l'allenatore Stefano Melegari, che poi è soprattutto un grande appassionato". Un rapporto splendido. "Nessuno di loro mi ha mai fatto sentire non all'altezza ma anzi mi hanno fatto provare emozioni incredibili ed irripetibili. Il loro segreto? Penso tanto tanto lavoro, dedizione, passione, disponibilità, umiltà e divertimento ogni volta che si sale in barca o ci si allena".
Gli allenamenti. "Considerato il mio lavoro, già abbastanza impegnativo e l'età che purtroppo avanza, nel periodo invernale affronto circa 3 sedute di allenamento a settimana ma all'occorrenza anche tutti i giorni, a completa disposizione dell'allenatore e delle mie compagne".
Livorno. "Grandissima emozione ed occasione, per me, di remare insieme alle migliore atlete e ragazze del panorama remiero genovese ed italiano.La cosa è iniziata così e loro erano in tre. Hanno pensato a me come possibile quarta vogatrice. Già avevamo remato insieme sul gozzo nei campionati italiani di Noli, poi ci si conosceva per incontrarci spesso in mare a Pra' e per il fisso. Quando mi ha telefonato Stefano ho subito detto si: d'altronde come si può perdere una occasione così. Dal lunedì successivo eravamo già a Murcarolo, in mare sul mitico "carotone", il gozzo arancione a cui sono affezionata. Serate e albe a provare e riprovare i giri di boa, a trovare l' assieme e a caricarci a vicenda. Molte ciocche, fatica,impegno ma tante risate e amicizia".
Sara ricorda molto bene questa trasferta. "Si parte per Livorno il giorno prima della gara, in un clima di emozione ma consapevoli del lavoro fatto e desiderose di vincere. Prova della barca e del campo di regata, poi relax in campeggio. Nuova maglietta prodotta ad hoc e porta fortuna, siamo pronte per il giorno dopo. Le nostre temute avversarie erano le ragazze dell' Urania, le nostre vicine di casa, e molto allenate anche loro. Estratte le boe, eravamo proprio vicine. Il cuore inizia a battere forte, sale l' adrenalina, la concentrazione, le ultime parole per caricarci a vicenda e si parte. A ripensarci mi ribatte ancora forte il cuore. Partite male, come sempre, siamo state dietro fino al terzo e ultimo giro di boa, che tra l' altro grazie a Zalletto, il timoniere abbiamo fatto benissimo. Siamo uscite dalla terza boa e da lì siamo letteralmente decollate.. La vittoria è stata bellissima, gara combattuta ma splendida, ed ho potuta dedicarla a mio padre che mi incitato dal cielo. Fosse stato qui sarebbe stato sul molo ad urlare a squarciagola".
Il team. "Partiamo dal timoniere, Daniel Zacco (Zalletto), un piccolo-grande timoniere. Deciso, preciso, sa quando e come caricare le vogatrici. Fantastico!
Numero 1 Denise Zacco (Zallo), atleta tenace, determinata. Numero 2 Benedetta Bellio (Benni) la dottoressa del gruppo, laureata il giorno prima, grintosa, ci ha dato l' "urlo" giusto per vincere, duttile, sempre sorridente ma precisa. Numero 4 Greta Bargiacchi, la più giovane, ma già atleta di esperienza, e forte. Per tutte, posso solo dire che è stato un onore e un piacere remare con loro. Si può solo che imparare perché, benché tutte e tre ragazze "in azzurro", sono sempre molto umili e disponibili
".
Il messaggio. Il canottaggio è uno sport pulito, nobile e incastra perfettamente pregi e difetti di chi lo pratica Per mia fortuna ho uno splendido lavoro, che mi impegna parte della giornata, mi piace far sport, ne vengo da anni di agonismo nel nuoto e nella pallavolo, sono istruttrice di nuoto e da qualche anno anche di canottaggio. E' bello di vivere lo sport, poterlo insegnare e trasmettere le belle emozioni che si è vissuto personalmente".
  ::ARCHIVIO::
Corso in Diritto Sportivo e Penale dello Sport
L’Università degli Studi di Genova (UNIGE), Dip. Di Giurisprudenza, ha attivato il Corso di perfezionamento in “DIRITTO SPORTIVO E PENALE DELLO SPORT” (Direttore Prof. P. Pisa).
(21-04-2017)
Interregionale VIP 7,50 a Gardone Riviera: le iscrizioni
Undici società, in rappresentanza di 48 equipaggi, gareggiano domenica a Gardone Riviera (BS) per la prima regata interregionale del 2017.
(21-04-2017)
Interregionale Jole/Elba a Chiavari: le iscrizioni e gli ordini partenza
Urania (20 equipaggi), LNI Chiavari e Lavagna (19) e Porto Ceresio (17) vantano il maggior numero di iscritti. In totale 129 equipaggi.
(21-04-2017)
Nomina delegati regionali e provinciali
In data 9 Aprile 2017 il consiglio federale riunitosi a Genova ha provveduto alle nomine delle seguenti cariche.
(20-04-2017)
A Porto Santo Stefano domenica l'annuale Festa di Primavera
Ecco la locandina.
(20-04-2017)
Zonale Jole-Elba a Carate domenica 7 maggio
Nell'occasione verranno assegnati anche il trofeo “Italo e Ada Cardinali a.m.” per la classifica generale e il trofeo “Donegana Giuseppe a.m.” per l'Elba.
(14-04-2017)
Buona Pasqua dalla FICSF
Il presidente Marco Mugnani, il Consiglio e la Segreteria FICSF formulano a tutti i componenti della famiglia FICSF, a tutti coloro che seguono con attenzione le nostre attività, i migliori auguri per serene festività pasquali.
(14-04-2017)
Appuntamento a Pisa sabato 22 aprile per il Trofeo Tofani
Il campo di regata sarà presso il fiume Arno in Pisa nello specchio d’acqua antistante L.no Gabriele D’annunzio e Via II Settembre di metri
(14-04-2017)
Gara zonale a Torno domenica 30 aprile
La manifestazione sportiva, organizzata dalla canottieri con il contributo dal Comune di Torno, riveste un’importanza e un’opportunità rilevanti per il territorio e il lago.
(10-04-2017)
Scrivi a questo indirizzo per inviarci i tuoi suggerimenti: ufficiostampa@ficsf.it
Copyright © 2017 F.I.C.S.F. Federazione Italiana Canottaggio Sedile Fisso - C.F.: 95007090103 Engineered by Zenazone s.n.c.