HOME PAGE   FEDERAZIONE   SEDE   SOCIETA'   ARBITRI   ASSEMBLEA   COORDINATE BANCARIE   DOCUMENTI   ASSICURAZIONE   RISULTATI   BANDI   CALENDARIO   STORIA   BARCHE   RICHIESTA IMBARCAZIONI   GALLERIA FOTOGRAFICA   PROTAGONISTI   CLASSIFICA   ANNUNCI   NEWS ED EVENTI   LINKS   NEWSLETTERS  
Domenica, 30 Aprile 2017
F.I.C.S.F. WEB SITE: NEWS ED EVENTI indietro
Italiani Lariane ed Elba: brillano Arolo, Germignaga e Renese

A Corgeno di Vergiate, in provincia di Varese, si sono disputati oggi le finali per l’assegnazione dei titoli italiani di canottaggio a sedile fisso specialità Jole Lariane ed Elba. Buone le condizioni del lago di Comabbio, ventinove le regate in programma (più il doppio Veterani) caratterizzate dalla partecipazione di ventisette società.

In generale si segnale grande equilibrio nella spartizione dei titoli. Cinque vittorie per Arolo e Germignaga, tre per Carate, Falco Rupe Nesso, Sport Club Renese, Murcarolo, due per Corgeno e Ispra, una per Caldè, Osteno e Cerro.

Il Trofeo relativo alla classifica generale è andato alla Sport Club Renese, la società del presidente Rossetti si aggiudica anche il Trofeo Sinigaglia (categoria Senior): il Trofeo Tosti riservato alle categorie Allievi, Cadetti e Ragazzi è andato all’Arolo.

Soddisfatto il presidente federale Narcisio Gobbi. “Le regate sono state splendide, spesso risolte da un bruciante sprint o da un prodigioso allungo nel tratto finale del percorso: mi preme sottolineare l’incremento del numero degli Esordienti, a testimonianza dell’ottimo lavoro delle società. Sono il futuro del sedile fisso: se la loro partecipazione aumenta, vuol dire che il nostro resta  uno sport in salute”

Ecco il commento di tutte le finali.

Singolo Ragazzi Femminile – Daniela Selva corona una stagione strepitosa dominando la prima regata del programma di finali. Quarto anno di voga, secondo nel Nesso dopo un’esperienza alla Plinio Torno, ha comandato dall’inizio alla fine dando sempre un’occhiata agli attacchi di Carla Chironi (Ispra). Duello prolungato per tutta la stagione, quindi, tra le due vogatrici, favorite alla vigilia: all’arrivo è vittoria con un vantaggio di tre secondi sulla Chironi, medaglia di bronzo ad Ambra Roversi (Canottieri Corgeno).

 

Due di punta Seniores Maschile – Nessuna sorpresa: la Canottieri Osteno di Dario Botta (nono titolo italiano per lui) e Marco Fumagalli (settimo) vince con pieno merito. La Canottieri De Bastiani Angera (Diego Marino, Cristian Marzetta, tim. Sara Vesco) si è dovuta accontentare della piazza d’onore regolando all’arrivo le velleità dello Sport Club Renese (Alessio e Davide De Bortoli, tim. Davide Mugnani). Gioia, quindi, per il presidente Marco De Alberti, presidente felice di questo sodalizio nato nel 1962: un’estate intensa di allenamenti sul lago Ceresio ha prodotto ottimi frutti, dal 2000 la remata di punta continua a dare ottimi frutti.

 

Singolo Cadetti Maschile – E’ il secondo titolo della sua breve carriera da vogatore: Simone Macrì ha saputo interpretare al meglio la finale del singolo cadetti. Non è partito fortissimo, sul passo è stato bruciante: Simone (classe 1992) ha partecipato all’edizione varesina della Coupe de la Jeunesse, è campione italiano davanti ad Attilio Gelosia (Sport Club Renese) e Luca Giorgietti (Germignaga).

 

Quattro di coppia Juniores Maschile – E’ il trionfo della Canottieri Germignaga, favorita alla vigilia e vincitrice delle regate nazionali di Monate, Eupilio e Corgeno. Il capovoga Federico De Maddalena (terzo titolo), Alberto Rossi (terzo), Andrea Badi (primo) e Fabio Porcelli (quarto) (tim. Lorenzo Spozio) hanno piazzato l’allungo decisivo a metà gara distanziando Sport Club Renese (Pietro Anzi, Daniele Loporcaro, Vittorio Rodari, Francesco Mugnani, tim. Giacomo Rodari) e della Canottieri Pescate (Jacopo Gheza, Giulio Calvetti, Roberto Duvia, Daniele Segreto, tim. Alberto Pirovano).

 

Singolo Cadetti Femminile – Rachele Ossola (Arolo) rivince il titolo italiano dopo una pausa sabbatica durata di un anno: trionfò nel 2005, l’anno scorso si arrese ad Alice Zucchelli (Sport Club Renese). Partita forte Anna Falaschi (Sport Club Renese), Rachele ha reagito alla grande e ai 500 metri è passata al comando: ottimo il serrate finale, al traguardo è oro per Rachele, argento per Emanuela Tabacco (US Carate Urio), bronzo per Anna Falaschi.

 

Due di punta femminile – Gara emozionante, risolta sul filo di lana: Cerro (Lidia Franco, Viviana Bruni, tim. Ilaria Bertuola), favorita, ha ceduto a metà gara dopo essere partita alla grande assieme alla Canottieri Corgeno. Le padrone di casa (Astrid Palmieri, Elena Corti, tim. Luca Tamborini) viaggiano ad altissimi ritmi e si laureano così campionesse italiane, prodigiosa la rimonta del Gabbiano Monterosso (dal quarto al secondo posto) con Raffaella Viviani e Silvia Moggia (tim. Sara Catania) bravissime a far valere le loro doti nel finale. Bronzo alla Plinio Torno, la società comasca di Paola e Barbara Bernardinello (tim. Federico Vitali). Nel canottaggio olimpico Astrid Palmieri, atleta di esperienza, è in forza alla Moto Guzzi del presidente Livio Michieli

Quattro di coppia Ragazzi Maschile – Esulta la Canottieri Arolo (Danilo Perilli, Matteo Baranzelli, Giacomo Manfroni, Fabio Eberli, tim. Raffaele Nazarri): alla vigilia quest’equipaggio non godeva del favore del pronostico, i corgenesi avevano vinto la quarta regata nazionale con un ampio vantaggio. Lo spostamente di Simone Macrì sul singolo ha indebolito l’imbarcazione: è stata comunque lotta fino ai 1200 metri, Arolo è riuscita poi a fare la differenza. Argento per la Canottieri Corgeno (Matteo Boldi, Filippo Carcano, Andrea Torciere, Pietro Panizza, tim. Luca Tamborini) e bronzo per lo Sport Club Renese (Andrea Moro, Tommaso Rodari, Daniele Saibene, Matteo Marton, tim. Davide Mugnani).

 

Singolo Allievi Femminile – Primo titolo italiano per Sara Bobbio (Arolo - classe 1994) allenata dal papà Marino: sfida dall’esito incerto, Marta Galmarini (Germignaga) le ha dato filo da torcere ma alla fine gli sforzi profusi dall’atleta allenata da Felice Bogni sono valsi l’argento: il bronzo è andato a Martina Luppi (Falco Rupe Nesso). Da tre anni Sara voga per la Canottieri Arolo, nel 2006 era già salita sul podio nel singolo allievi.

 

Singolo Seniores Maschile – Settimo titolo per Davide Zucchelli (Sport Club Renese), abile a bissare il titolo conquistato nel 2006 nelle acque del lago di Comabbio che faceva seguito ad altri due successi come vogatore Juniores: vittoria più sofferta per colpa dell’agguerrita concorrenza. Ieri, Roberto Pusinelli (Falco Rupe Nesso) aveva spedito il campione d’Italia in carica ai recuperi: oggi lo ha insidiato sino a cento metri dal traguardo, momento in cui Zucchelli è scattato. Bronzo a Dino Benvenuto (GS Agostino Moltedo S.Michele di Pagana).

 

Singolo Juniores Femminile – Ancora lei! Daniela Selva (Falco Rupe Nesso) si impone anche nella categoria superiore e si aggiudica il secondo titolo nell’ambito degli Italiani 2007. Ha ovviamente sudato di più Elisa Stranges (Ispra) ha dimostrato di essere un osso durissimo da rodere. Vittoria meritata, però, per l’atleta di Nesso, bronzo a Giulia Noseda (Sport Club Renese).

 

Due di Punta Juniores – Prima vittoria, oggi, per una società genovese: ottavo titolo per Filppo Calvi (classe 1987), quarto per Paolo Perino (1988), timonati da Fabio Parodi. Parliamo di due atleti capaci di ottenere l’attenzione della ribalta internazionale: per Filippo, nel 2005, la partecipazione alla Coupe della Jeunesse, Paolo, invece, può anche vantare la presenza, in doppio, ai Mondiali Juniores 2006 di Amsterdam. In gara non hanno avuto facile: l’equipaggio dello Sport Club Renese composto da atleti più giovani ma di ottimo valore come Daniele Porrini e Andrea Gelosia (tim. Davide Mugnani) ha mantenuto un ritmo molto alto sino al traguardo, riuscendo a regolare, nella lotta per l’argento, le velleità della Falco Rupe Nesso (Matteo Boleso, Francesco Selva, tim. Giacomo Leoni).

 

Singolo Ragazzi Maschile – Luca Cadei (1990 - Germignaga) si conferma ancora una volta il numero uno: vincitore delle ultime due edizioni della classifica nazionale (2005 e 2006): quinto titolo italiano per il vogatore allenato da Felice Bogni. Sempre in testa sin dalle prime battute, ha saputo incrementare dopo i primi cinquecento metri e controllare poi il ritorno di Lorenzo Pertusini (Falco Rupe Nesso) e Claudio Biondi (LNI Sestri Ponente).

 

Quattro di punta Seniores – Dominio della Sportiva Murcarolo (Augusto Zamboni, Enrico Perino, Paolo Sciutto, Antonio Filippini, tim. Donatella Lucchini): i ragazzi allenati da Stefano Melegari hanno atteso il momento giusto, ai 1000 metri, per trovare il momento giusto per esprimere un crescendo imperioso che la Canottieri Osteno (Dario Botta, Massimo Gilardoni, Jonathan Rigamonti, Marco Fumagalli, tim. Luca Fraquelli), campione d’Italia uscente oggi medaglia d’argento, e Falco Rupe Nesso (Luca Argenti, Mohamed Achab, Alessandro Sola, Ivan Spadoni, tim. Giacomo Leoni). A Eupilio, terza regata nazionale della stagione, aveva vinto il Nesso, a Corgeno, nell’ambito dell’ultima regata nazionale, l’aveva spuntata Osteno: la Sportiva Murcarolo è stata brava a recitare il ruolo di guastafeste.

 

Due di coppia Seniores Femminile – Daniela Guerra e Chiara Brunella timonate da Lidia Franco, si laureano campionesse italiane: vittoria mai in discussione, grazie anche all’abilità mostrata nel controllare gli attacchi di Canottieri Corgeno (seconda, Silvia Magni, Sarah Mubareka, tim. Luca Tamborini) e Germignaga (terza, Valentina Rota, Elisa Bonù, tim. Alessandro Cervaro).

 

Singolo Allievi Maschile – Super Mattia Zerboni colpisce ancora! L’atleta della Falco Rupe Nesso fa subito il vuoto alle sue spalle: per metà gara Elia Salvatori (LNI Sestri Ponente) e Matteo Destino (Arolo) prova a tenergli testa. Stagione esplosiva, questo ragazzo, allenato dai tecnici Francesco Boleso e Peo Guzzetti, sarà sicuro protagonista anche nelle prossime stagioni. Oro Falco Rupe Nesso, argento LNI Sestri Ponente, bronzo Arolo.

 

Singolo Juniores Maschile – Rispettati i pronostici della vigilia: Alberto Mussida (al timone il fratello Francesco), nello scorrevole in forza alla Nino Bixio (Piacenza) e nel fisso alfiere dell’Arolo, vince per il terzo anno consecutivo, dieci giorni prima di partire per l’Accademia Navale. Gli unici problemi potevano arrivare da Filippo Luca (Caldè, tim. Federico Vagliani) e da Andrea Losito (Cerro Sportiva, tim. Ilaria Bertuola). Il leit motiv della gara è stato proprio questo, Mussida scappa via ai 500 metri: non lo riprendono più. Oro Arolo, argento Caldè, bronzo Cerro.

 

Singolo Seniores Femminile – Sedicesimo titolo per Koriska Ruocco, grandiosa prestazione per la trentatreenne  atleta dell’Unione Sportiva Carate Urio. Vittoria schiacciante, l’ennesima in una stagione ricca di grandi successi: Raissa Falaschi (Sport Club Renese) ottiene la medaglia d’argento, il bronzo va a Raffaella Viviani (Monterosso).  

 

Due di coppia Ragazzi Maschile – Gara combattuta, il Germignaga l’aveva inserita nel lotto dei pronostici di vittoria: sempre in testa, Mario Pistocchini e Dario Pedrazzoli (tim. Federico Pfeizer) hanno mantenuto un ritmo molto alto. Nel finale si sono allungati e hanno mantenuto il loro vantaggio sulla Canottieri Corgeno (Matteo Boldi, Filippo Carcano, tim. Luca Tamborini) e sulla Plinio Torno (Daniele Oxoli, Andrea Brovelli, tim. Federico Vitali).

 

Due di coppia Juniores Femminile – La Canottieri Ispra si aggiudica la vittoria: Giulia Chironi ed Elisa Stranges superano Germignaga (Alice Perdoncin, Valentina Croci) e Sport Club Renese (Federica Cappelletto, Giulia Rossetti).

 

Due di coppia Seniores Maschile – Partono forte i ragazzi dello Sport Club Renese: Gabriele Fantoni e Davide Pojer (tim. Davide Mugnani) non mollano mai la vetta, insediata più volte dai cugini dell’Arolo (Yuri Simone Sartori, Riccardo Valena, tim. Lisa Marie Ferretti) e dall’Osteno (Davide Perdoncin, Daniele Bralla, tim. Enrico Conti). Le posizioni restano immutate sino alla fine: Pojer, classe 1977, aveva vinto il due di punta nel 2006, per Fantoni possiamo parlare dell’ultima di una lunga serie di vittorie, ben cinque tricolori.

 

Due di coppia Ragazzi Femminile – L’Ispra firma il suo primo titolo della giornata con una strepitosa prova di Giulia e Carla Chironi che rendono felice il presidente Magistri. Nulla da fare per Sport Club Renese (Alice Zucchelli, Giulia Vaghi, argento, e Arolo (Giulia Mussida, Lara Barichella). 

 

Quattro di punta Juniores Maschile – Una vittoria forse inaspettata ma conquistata con i denti. I magnifici cinque di Germignaga, allenati da Felice Bogni, salgono sul tetto d’Italia nel quattro di punta juniores dopo una prestazione maiuscola: secondo titolo italiano di giornata per Rossi, Cadei e Porcelli, Cristian Papa, reduce dai Mondiali Juniores in quattro di coppia a Pechino, timbra per la quarta volta nella sua carriera. La Renese ci ha provato sino in fondo, centrando l’argento con Davide Basello, Daniele Porrini, Andrea Gelosia, Emilio Francesco La Licata (tim. Davide Mugnani). Arolo (Matteo Baranzelli, Danilo Perilli, Alberto Mussida, Fabio Eberli, tim. Ugo Parola) sorprende Carate nella lotta per il bronzo.

 

Due di coppia Allievi Femminile – L’Unione Sportiva Carate Urio brinda a Marta Draicchio e Marta Giacchero, neocampionesse d’Italia in questa specialità: argento a Germignaga (Martina Fraquelli, Ambra Perdoncin) e bronzo all’Aldo Meda Cima (Irene Colombo, Martina Volontè). 

 

Quattro di coppia Juniores e Seniores Femminile – Nella barca più lunga della categoria femminile, la vittoria e il titolo italiano vanno allo Sport Club Renese del presidente Rossetti: Giulia Rossetti, Giulia Vaghi, Federica Cappelletto, Alice Zucchelli (tim. Roberto Rossetti)  precedono Canottieri Corgeno (Silvia Magni, Sarah Mubareka, Valeria Bellin, Liliana Prosdocimo, tim. Luca Tamborini) e Cerro Sportiva (Viviana Bruni, Chiara Brunella, Daniela Guerra, Lidia Franco, tim. Debora Bergomi).

 

Due di coppia Cadetti Maschile – Oro per la Canottieri Arolo (Manuel Ravizza, Tommaso Rossi): successo meritato ottenuto grazie al vantaggio conquistato in partenza su Carate Urio (argento, Giulio Arnaldo Pescatore, Davide Tabacco) e Canottieri Corgeno (Luigi Edoardo Andrea Caielli, Giulio Broggi).

 

Due di coppia Cadetti femminile – Germignaga conferma di possedere un settore giovanile in forte salute: le cugine Sonia e Cinzia Porcelli dominano la regata nonostante gli attacchi dell’US Carate Urio (Lara Conti, Giulia Zerboni), seconda, e della Canottieri Arolo (Martina e Greta Gasparotto), terza.

 

Due di coppia Juniores Maschile – Dai cinquecento metri in poi, non c’è stata storia: la Canottieri Caldè (Filippo Luca, Luca Bassani, tim. Federico Vagliani), per la felicità del presidente Marinella Fiocchi, ha innestato la quarta: De Bastiani Angera (Fabio Verità, Diego Marzetta, tim. Sara Vesco) e Canottieri Pescate (Jacopo Gheza, Giulio Calvetti, tim. Alberto Pirovano) si accontentano del secondo e terzo gradino del podio. Secondo titolo italiano, dopo il quattro di coppia ragazzi, per Bassani (1987): Luca (1987) è al terzo.

 

Due di coppia Allievi Maschile – L’US Carate Urio di Matteo Tettamanti e Guglielmo Carcano si guadagna la medaglia d’oro con uno sprint forsennato: rotto l’equilibrio a 200 metri dal termine, secondo il Cannero (Nadir Bossi, Daniel Barsoum), terza Corgeno (Nicolò Panizza, Alexandru Ribolzi).

 

Quattro di coppia Seniores Maschile – Strapotere Murcarolo. Vittoria non facile per Augusto Zamboni, Filippo Calvi, Enrico e Paolo Perino (tim. Fabio Parodi) hanno dovuto fare i conti con un’agguerrita Sport Club Renese (Davide Zucchelli, Davide Pojer, Andrea Mugnani, Luca Porrini, tim. Loraine Brunella). Ma a completare la fantastica giornata dei genovesi ci hanno pensato Stefano Sciaccaluga, Federico Lapel, Paolo Sciutto e Daniele Frisone (tim. Lucchini): bronzo, con uno sprint bruciante ai danni della Falco Rupe Nesso. E’ gioia grande per il plurititolato club genovese del presidente Gianni Costa, il nono titolo (in sette edizioni) per Filippo Calvi, il terzo per Augusto Zamboni, il quinto per Paolo Perino e il terzo per Enrico Perino.

 

Due di coppia Veterani – Ottima prestazione per la Canottieri Angera (Loris Gonti, Patrizio Brovelli, tim. Sara Vesco), oro davanti a Stella Laglio (Daniele Capra, Giorgio Galli, tim. Giovanni Campa) e Falco Rupe Nesso (Stefano Casati, Stefano Gandola, tim. Giacomo Leoni).

Documenti allegati
  ::ARCHIVIO::
A Voltri Jole ed Elba sabato 20 maggio
La Canottieri Voltri organizza la regata interregionale Jole ed Elba sabato 20 maggio riservata a tutte le categorie e specialità, comprese esibizione per Esordienti e doppio Veterani.
(28-04-2017)
Torno: le iscrizioni
Sono 78 gli equipaggi iscritti alla regata zonale Jole-Elba di Torno
(27-04-2017)
Sabato 13 maggio il Trofeo “Federico Antoni”
Gara su scafi speciali (Lariane Stefaniane) a 8 vogatori e timoniere riservata agli equipaggi maschili, delle società remiere della Provincia di Pisa iscritti alla FICSF
(27-04-2017)
San Michele di Pagana: le iscrizioni e gli ordini di partenza
Sono 16 gli equipaggi iscritti alla regata interregionale di Gozzo che si svolgerà domenica 30 aprile a San Michele di Pagana.
(27-04-2017)
Domenica 21 maggio l'Interregionale Jole-Elba a Germignaga
Domenica 21 maggio si svolgerà la tradizionale regata interregionale di Germignaga con organizzazione a cura della Canottieri Germignaga.
(25-04-2017)
Corgeno in grande forma ad Angera
La società del presidente Giovanni Marchettini fa man bassa di trofei aggiudicandosi sia la classifica generale sia quelle di specialità Jole ed Elba.
(26-04-2017)
Domenica 14 maggio la zonale Jole-Elba a Laglio
La regata si svolge con la collaborazione del Banco Credito Cooperativo di Lezzeno e il patrocinio dell'Autorità di Bacino del Lario e dei laghi minori.
(25-04-2017)
VIP domenica 7 maggio a Clusane d'Iseo
Sono i Giovani Vogatori Clusanesi a ospitare domenica 7 maggio la regata interregionale VIP.
(24-04-2017)
Ottimo avvio per la Voga in Piedi a Gardone Riviera
Inizia alla grande la stagione sportiva 2017 per la Voga in Piedi: una splendida giornata ha incorniciato la prima gara interregionale per la VIP svoltasi oggi a Gardone Riviera.
(23-04-2017)
Scrivi a questo indirizzo per inviarci i tuoi suggerimenti: ufficiostampa@ficsf.it
Copyright © 2017 F.I.C.S.F. Federazione Italiana Canottaggio Sedile Fisso - C.F.: 95007090103 Engineered by Zenazone s.n.c.