HOME PAGE   FEDERAZIONE   SEDE   SOCIETA'   ARBITRI   ASSEMBLEA   COORDINATE BANCARIE   DOCUMENTI   ASSICURAZIONE   RISULTATI   BANDI   CALENDARIO   STORIA   BARCHE   RICHIESTA IMBARCAZIONI   GALLERIA FOTOGRAFICA   PROTAGONISTI   CLASSIFICA   ANNUNCI   NEWS ED EVENTI   LINKS   NEWSLETTERS  
Venerdì, 18 Agosto 2017
F.I.C.S.F. WEB SITE: NEWS ED EVENTI indietro
Rachele Ossola, Il sedile fisso ha formato il mio carattere
Rachele Ossola, atleta dell'Arolo, ha conquistato la vittoria nella classifica generale della categoria Cadetti Femminile. Con 82,05 punti precede Sonia Porcelli (Canottieri Germignaga) e Cinzia Porcelli (Canottieri Germignaga).

Nome: Rachele
Cognome: Ossola
Inizio attività: estate 2004
Allenatore: Pasquale Baldin (stagione 2004-2005) Marco Fattoretto (stagione 2006-2007)
Titoli vinti: Singolo Allievi Femminile, nel 2005; Singolo Cadetti Femminile, nel 2007
Titolo di studio: licenza media (ora è al secondo anno di liceo scientifico)
Hobby: pianoforte e ginnastica artistica

Quando hai iniziato canottaggio a sedile fisso e perché?
"Ho iniziato nell’estate del 2004, esortata soprattutto da mio padre. Cercavo un modo nuovo di trascorrere i mesi estivi, un modo che mi permettesse di fare nuove conoscenze, di divertirmi e, allo stesso tempo, di stare sempre a contatto con la natura. Devo dire che il canottaggio è stata proprio una scelta azzeccata!".

Perché consiglieresti questo sport ad altri?
"Come ho già detto, il canottaggio dà la possibilità di stare sempre in compagnia e di imparare a socializzare, anche con persone più grandi. Inoltre secondo me aiuta a formare il carattere: ti poni degli obiettivi e fai di tutto per raggiungerli. Il canottaggio mi ha fatto capire che la cosa veramente importante è credere nei propri mezzi e possibilità: è il primo passo per vincere.
Consiglio questo sport a chi ama la natura: tu, la barca e il lago. Inutile dire che ci si sente davvero “immersi” nell’ambiente circostante".

La gara che ti ricordi più volentieri. Raccontala!
"Sinceramente non saprei individuarne una in particolare. Forse quella di Porto Ceresio di quest’anno, dove ho dovuto competere con Emanuela Tabacco (Carate), che consideravo il mio avversario numero uno. Siamo state punta a punta per tutta la gara: aspettavamo tutte e due, invano, che l’altra cedesse. Gli ultimi 250 metri la situazione era ancora dubbia: primo Arolo o Carate? A 100 metri dal traguardo lei ha aumentato -ancora! - ,sorpassandomi. A quel punto, però mi sono detta: «Ho resistito fino ad adesso: non posso “buttare via” una gara del genere!». Non so come, ma sono riuscita ad arrivarle davanti!! -non ci credevo neanch’io !!-
Poi ricordo con piacere anche gli Italiani di quest’anno, forse perché, anche in quel caso, non ero del tutto certa di vincere, sia perché il mio è stato il primo scudetto di una lunga serie, per la nostra società".

La trasferta più divertente delle tua carriera agonistica.
"Le trasferte sono tutte divertenti: è questo il bello del canottaggio! Sicuramente l’esperienza più “particolare” è stata quella di Sabaudia, per i Campionati Italiani di Scorrevole, lo scorso Giugno.
Siamo andate solo io e la mia socia, Greta, accompagnate dal nostro allenatore Marco e da mio padre. Ripensandoci mi viene da sorridere: abbiamo attraversato tutta l’Italia ma, sostanzialmente, non abbiamo concluso niente. In ogni modo, io e Greta ci siamo divertite un sacco in quei 3 giorni!".

Hai vinto la classifica atleti. C’è qualche ringraziamento da fare?
"Ovviamente. Ringrazio gli allenatori, che mi hanno permesso di raggiungere così tanti risultati positivi. Ringrazio i miei compagni e amici della canottieri, che hanno reso piacevoli e divertenti tutti gli allenamenti. Un ringraziamento speciale, poi, va a tutti coloro che mi sono stati particolarmente vicini durante quest’avventura, che mi hanno ascoltato e supportato nei momenti di debolezza. Senza di voi non sarei riuscita a trovare la forza di combattere….grazie mille!!".
  ::ARCHIVIO::
Corgeno: le iscrizioni per la regata nazionale
Organizzazione affidata alla Canottieri Corgeno del presidente Giovanni Marchettini, appuntamento importante a due settimane dai 65i Tricolori che si svolgeranno per il decimo anno consecutivo proprio a Corgeno.
(17-08-2017)
Circolare Informativa n°6 del 2017
Giovedi 3 Agosto alle ore 18,30 presso la sede della federazione in Genova Via Pra 63, si è riunito il consiglio di Presidenza federale per adottare le seguenti deliberazioni di urgenza.
(16-08-2017)
A Moneglia la terza gara nazionale Gozzi
Si gareggia in mattinata con organizzazione a cura dell'Associazione Sportiva Mobilia.
(16-08-2017)
Pilarella vince il 76° Palio Marinaro dell'Argentario
Vittoria con il tempo di 24’35”, seguiti a ruota dalla Fortezza a soli 3 secondi di distacco.
(16-08-2017)
I risultati della gara Interregionale di Arolo
Domenica di gare ad Arolo dove sono andate in scena le regate interregionali Jole ed Elba a cui hanno preso parte 181 equipaggi. Ecco il quadro dei vincitori.
(14-08-2017)
A Ferragosto il 76° "Palio Marinaro dell'Argentario"
L'inizio della gara è previsto al calar del sole, nello specchio d'acqua denominato Stadio di Turchese.
(14-08-2017)
Trofeo Renzo e Lucia: Domaso profeta in patria
A darsi battaglia i padroni di casa del Domaso Omar Poncia e Lino De Lorenzi e i fratelli Giannino e Domenico Gelpi in rappresentanza del comune di Bellagio.
(14-08-2017)
Campionati Provinciali del Verbano a Cannero
Appuntamento domenica 27 agosto per l'assegnazione dei titoli, a una settimana dai Tricolori di Corgeno di Vergiate.
(03-08-2017)
Sabato 12 agosto il recupero di Voghiamo Tutti
Alla categoria “esperti” faranno parte atleti agonisti, o ex atleti che comunque abbiano una buona conoscenza del canottaggio. Termine iscrizioni giovedì 10 agosto.
(04-08-2017)
Scrivi a questo indirizzo per inviarci i tuoi suggerimenti: ufficiostampa@ficsf.it
Copyright © 2017 F.I.C.S.F. Federazione Italiana Canottaggio Sedile Fisso - C.F.: 95007090103 Engineered by Zenazone s.n.c.